Principato Alfonso appuntato - anc eroi

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Principato Alfonso appuntato

P

APPUNTATO ALFONSO PRINCIPATO, nato ad Agrigento 1945, in servizio presso il Reparto Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Canicattì fu ucciso nelle campagne di Racalmuto il 15 aprile 1985.

      

Medaglia  d'oro al valor Militare  
a Lui è intitolata la



Con la seguente motivazione:
«Durante un servizio perlustrativo inseguiva tre malfattori che dopo aver consumato due rapine a mano armata, abbandonato il mezzo sul quale viaggiavano, cercavano di far perdere le loro tracce con la fuga nei campi. Raggiunto, dopo reiterati conflitti a fuoco, uno dei rapinatori, mentre con determinazione e sprezzo del pericolo lo affrontava, veniva da questi mortalmente ferito. Fulgido esempio di elette virtù militari fino al sacrificio della vita.»
STORIA da http://www.solfano.it/canicatti/principato.html
Alfonso Principato (Agrigento, 27 febbraio 1945 – Racalmuto, 15 aprile 1985) è stato un carabiniere italiano, insignito di Medaglia d'oro al valor militare alla memoria.
L'appuntato Alfonso Principato, in servizio presso il Reparto Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Canicattì fu ucciso nelle campagne di Racalmuto il 15 aprile 1985. Impegnato in un normale servizio perlustrativo, l'appuntato Alfonso Principato si trovava ad inseguire tre giovanissimi malviventi, responsabili di due rapine a mano armata. Questi, dopo aver abbandonato il mezzo su cui viaggiavano, cercavano di far perdere le loro tracce fuggendo tra i campi. Ma il militare dell'Arma riusciva a raggiungerne uno, cercando di convincerlo ad arrendersi, ma scaturiva con lui un violento conflitto a fuoco. Nel tentativo di assicurarlo alla giustizia, però, cadde a terra, colpito mortalmente. Alla sua memoria verrà assegnata la Medaglia d'Oro al valor militare.

16 Aprile 2011 cerimonia intitolazione Sezione ANC Villabate all'appuntato Alfonso Principato










        





      



















  APPUNTATO ALFONSO PRINCIPATO, nato ad Agrigento 1945, in servizio presso il Reparto Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Canicattì fu ucciso nelle campagne di Racalmuto il 15 aprile 1985.
VAI
ALL'BUM FOTOGRAFICO TORNA A
ANC VILLABATE   APPUNTATO
ALFONSO PRINCIPATO EROI
PER SEMPRE
      
Medaglia  d'oro al valor Militare  


Con la seguente motivazione:
«Durante un servizio perlustrativo inseguiva tre malfattori che dopo aver consumato due rapine a mano armata, abbandonato il mezzo sul quale viaggiavano, cercavano di far perdere le loro tracce con la fuga nei campi. Raggiunto, dopo reiterati conflitti a fuoco, uno dei rapinatori, mentre con determinazione e sprezzo del pericolo lo affrontava, veniva da questi mortalmente ferito. Fulgido esempio di elette virtù militari fino al sacrificio della vita.»
STORIA da http://www.solfano.it/canicatti/principato.html
Alfonso Principato (Agrigento, 27 febbraio 1945 – Racalmuto, 15 aprile 1985) è stato un carabiniere italiano, insignito di Medaglia d'oro al valor militare alla memoria.
L'appuntato Alfonso Principato, in servizio presso il Reparto Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Canicattì fu ucciso nelle campagne di Racalmuto il 15 aprile 1985. Impegnato in un normale servizio perlustrativo, l'appuntato Alfonso Principato si trovava ad inseguire tre giovanissimi malviventi, responsabili di due rapine a mano armata. Questi, dopo aver abbandonato il mezzo su cui viaggiavano, cercavano di far perdere le loro tracce fuggendo tra i campi. Ma il militare dell'Arma riusciva a raggiungerne uno, cercando di convincerlo ad arrendersi, ma scaturiva con lui un violento conflitto a fuoco. Nel tentativo di assicurarlo alla giustizia, però, cadde a terra, colpito mortalmente. Alla sua memoria verrà assegnata la Medaglia d'Oro al valor militare.
16 Aprile 2011 cerimonia intitolazione Sezione ANC Villabate all'appuntato Alfonso Principato

        





      




















      
      
      
      
      
      
      
      
      
      
        
        
      
      
        
        
      
      
      
      

      
      
      
      
      
      
      
      
      
      
        
        
      
      
        
        
      
      
      
      

 
Torna ai contenuti | Torna al menu