Pepe Giovanni appuntato - anc eroi

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pepe Giovanni appuntato

P

APPUNTATO GIOVANNI PEPE nato a Pastorano (CE) il 04 Luglio 1940 e deceduto in Lucito (CB) il 01 Giugno 1982


MEDAGLIA.........?
con la seguente motivazione:
Durante un posto di blocco nella notte, del 01 Giugno 1982, i carabinieri della locale compagnia di Lucito (CB), intercettano un'autovettura rubata con quattro passeggeri a bordo. All'atto del fermo, tre dei quattro occupanti si danno alla fuga, mentre i carabinieri riescono ad acciuffare il quarto uomo e lo accompagnano alla vicina caserma, dove presta servizio Giovanni Pepe che incita i suoi due colleghi a continuare la ricerca degli altri tre malviventi che si sono dati alla fuga. "Andate che forse riusciamo a bloccarli tutti! A questo ci penso io...".
L'arrestato, a questo punto, tenta disperatamente la fuga dalla caserma e prima ancora che Giovanni lo perquisisca nuovamente, estrae una pistola non rilevata all'atto del fermo e fa fuoco più' volte contro Giovanni.
Cinque proiettili raggiungono mortalmente il Giovanni ed altri due vengono trovati sul pavimento.
Alla scoperta della tragedia, si apre un'enorme caccia all'uomo che vede coinvolte tutte le Forze dell'Ordine del Molise, Abruzzo e della Puglia.
Tre dei quattro malviventi originari di Andria, saranno catturati il giorno successivo, l'assassino invece cinque giorni dopo.
L'assassino, Sgarra Vincenzo originario di Andria verrà condannato alla pena dell'ergastolo.
Giovanni Pepe originario di Calvi Risorta in provincia di Caserta, lascia la moglie Nicolina di 33 anni e due figli, Raffaele e Nicola rispettivamente di 13 e 8 anni.
Le sue spoglie riposano in pace presso il cimitero di Calvi Risorta (CE) tra l'affetto dei suoi cari e di tutti quello che in vita lo amarono e stimarono per le sue doti di bontà e profondo altruismo.
Il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri conferirà una medaglia d'oro in ricordo dell'amministrazione, quale riconoscimento per la meritoria opera svolta in 22 anni di carriera legati al suo alto spirito di sacrificio, la sua salda fede ed il suo fervore.
Il suo nobile sacrificio costituirà esempio per tutti i Carabinieri.
testo tratto dal sito dell'Associazione Vittime del Dovere http://www.vittimedeldovere.it/caduti.php?id=36

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu