Gregori Alfredo - anc eroi

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gregori Alfredo

G

Carabiniere Alfredo Gregori.


Decorato alla memoria. Era nato ad Arcugnano (Vicenza), nel 1912. Ultimati gli studi medi in collegio a Monselice (Padova), si arruolò nell’Arma. Nel 1933, divenuto Carabiniere effettivo, fu destinato alla Legione di Ancona e dopo al Nucleo Carabinieri di Zara. Nel marzo 1941 (l’Italia era già entrata in guerra) fu assegnato alla 191^ Sezione Carabinieri Mobilitata, partecipando attivamente, con il V Corpo d’Armata, alla campagna contro la Jugoslavia. In seguito, trattenuto in zona, s’interessò del rilevamento anagrafico nelle Regioni occupate. Fu proprio in questo incarico assolutamente burocratico, che il Carabiniere Gregori ebbe modo di svelare il suo animo di Eroe. Infatti, il 6 novembre 1941 a Vel-Dolac, mentre in un’abitazione prendeva nota delle persone che la occupavano, fu proditoriamente aggredito, disarmato e catturato da un folto gruppo di ribelli che lo trasferirono in una località isolata. Qui i sovversivi gli ingiunsero di cantare i loro inni, se voleva salva la vita. Il militare con fierezza respinse l’offerta. Il mattino successivo, dando prova di alto senso di fedeltà, disciplina e sprezzo del pericolo, rifiutò ancora una volta di unirsi al coro dei suoi aguzzini. Per questo suo ostinato diniego fu barbaramente ucciso. Alla sua memoria è dedicata la caserma del Comando Tenenza di Schio (Vicenza).

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu