Ghitti Ivan brigadiere - anc eroi

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ghitti Ivan brigadiere

G

IVAN GHITTI: 30 anni. Milanese, carabiniere di stanza al 13.mo Reggimento Gorizia. Era alla sua quarta missione di pace all' estero, dopo essere stato tre volte in Bosnia. Lascia i genitori e una sorella


 

Medaglia  d'oro al valor Militare alla Memoria


strage di Nassiryia


  


con la seguente motivazione
Coraggiosamente consapevole dei gravi rischi ai quali si esponeva, si prodigava per assolvere il proprio delicato incarico con fermezza di intenti, senso del dovere ed altissimo spirito di sacrificio. Il 12 novembre 2003, a seguito di improvviso attacco ad una installazione del contingente nazionale, veniva mortalmente investito dal devastante scoppio di un' ingente quantità di esplosivo, provocato proditoriamente da cellula terroristica suicida, sacrificando così la propria vita ai più sacri valori dell'amor di patria e dell'onore militare.
Chiarissimo esempio di eletta abnegazione ed incondizionata dedizione al dovere""
AN Nassiriyah - Iraq, 12 Novembre 2003.
STORIA
Sabato 25 Giugno è stata intitolata la Stazione CC di Acquedolci al Brigadiere Ivan Ghitti
Presenti le massime autorità militari e civili...Presenti il C.te Interregionale Culqualber Gen.D.  L.Nobili, il C.te Provinciale CC Messina Col.C.Domizzi, Il Prefetto di Messina S.E. F.sco Alecci, il Sindaco di Acquedolci Avv.Ciro Gallo, il vescovo di Patti Mons.Ignazio Zambito...Presente il padre e la madre del defunto nonchè la sorella Mary Ghitti madrina della cerimonia... Le Spoglie del defunto sono sepolte nel cimitero di San Fratello.



            

       
            







 
Torna ai contenuti | Torna al menu