Forleo Lorenzo appuntato - anc eroi

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Forleo Lorenzo appuntato

F

LORENZO FORLEO APPUNTATO Nato a Francavilla Fontana (BR) il 18 luglio 1934
Ucciso a Carpenedolo (BS), 18 febbraio 1977



Encomio Solenne del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri “alla memoria”.

    
con la seguente motivazione
Il 18 febbraio 1977, mentre si recava nella caserma di Carpenedolo (BS) per intraprendere servizio, l’appuntato Lorenzo Forleo non esitò a intervenire nei confronti di uno sconosciuto sorpreso a forzare la portiera di un’autovettura in sosta. Un complice di questi gli esplose contro, da breve distanza, numerosi colpi d’arma da fuoco. Nonostante le gravissime ferite riportate, Forleo trovò la forza di impugnare la pistola d’ordinanza in un estremo tentativo di reazione prima di accasciarsi al suolo. Morì il 21 febbraio 1977. I malviventi furono successivamente individuati come esponenti dell’estremismo di destra e condannati anche per un attentato compiuto a Brescia.
Nato a Francavilla Fontana (BR) il 18 luglio 1934. Appuntato dell’Arma dei Carabinieri.
Si arruolò nel 1954 e operò in numerose Stazioni del Friuli, Trentino, Sicilia e Puglia; dal 1969 era in servizio presso la Stazione Carabinieri di Carpenedolo.
Ucciso il 18 febbraio 1977. Encomio Solenne del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri “alla memoria”.
professione) Lorenzo Forleo, Appuntato CC (luogo e date di nascita) Nato a Francavilla Fontana (BR), 18 luglio 1934 (luogo e date dell'attentato)  Carpenedolo (BS), 18 febbraio 1977 (luogo e date di morte)  Carpenedolo (BS), 18 febbraio 1977 (descrizione attentato) Mentre si recava in caserma per intraprendere servizio, l'appuntato Forleo non esitò a intervenire nei confronti di uno sconosciuto sorpreso a forzare la portiera di un'autovettura in sosta.
Un complice gli esplose contro, da breve distanza, numerosi colpi d'arma da fuoco.
Nonostante le gravissime ferite riportate, Forleo trovò la forza di impugnare la pistola in un estremo tentativo di reazione prima di accasciarsi al suolo.
L'assassino di Forleo risultò essere un militante d'estrema destra.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu